Video

Addio, Osvaldo Pieroni. Ci hai insegnato a gemellare i NO

Approfondimenti

Tre anni di sofferenze che saranno difficili da dimenticare per tutti. Ma soprattutto per la moglie e i figli. Fino a quando, venerdì 28 settembre, la Sla, sclerosi laterale amiotrofica, hanno sottratto a ciascuno di noi Osvaldo Pieroni. Un grande uomo, innanzitutto. Poi un sociologo, professore ordinario all’Università della Calabria, ambientalista convinto, militante protagonista nel movimento No ponte, per citare una delle sue tante battaglie. Nato a Macerata 64 anni fa, viveva in Calabria da oltre trent’anni. Due giorni prima la Sla, beffarda fino alla fine, si era portata via il Presidente della sezione reggina dell’Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica, Maurizio Cadadidio.

Dei tanti ricordi che ciascuno di noi conserverà gelosamente, abbiamo scelto un diario di viaggio di Maurizio Marzolla, il cui obiettivo, il 16 gennaio 2006, fissò per sempre il gemellaggio tra NO TAV e NO PONTE. Con una speranza: che l’esempio di Osvaldo Pieroni rimanga stimolo vivo ed eterno per chi ha avuto la fortuna di conoscerlo e di imparare qualcosa da lui. Ciao, Osvaldo.

I commenti sono chiusi.